CARBOSSITERAPIA

La carbossiterapia è un trattamento che iniziò a diffondersi nei primi anni del novecento, nel periodo in cui molti appartenenti alle classi agiate della società trascorrevano lunghi periodi alle terme: quasi dimenticata nella seconda metà del secolo scorso, è tornata in auge nei primi anni Duemila come trattamento anticellulite. Tale tecnica consiste nel somministrare dell’anidride carbonica (allo stato gassoso) nella zona che si vuole trattare, attraverso un ago collegato ad un macchinario specializzato. L’anidride Carbonica è una sostanza già presente nell’organismo, quindi non rappresenta un pericolo per il paziente: viene smaltito in modo naturale e somministrato con aghi molto sottili, al fine di ridurre la sensazione di dolore nel paziente.


L’anidride carbonica, interferendo con il metabolismo delle sostanze adipose, contribuisce ad eliminare velocemente il ristagno dei liquidi, e risulta quindi ottima nel combattere cellulite e adiposità localizzate in zone circoscritte. Inoltre si rivela una delle migliori terapie per riattivare la microcircolazione: l’anidride carbonica crea infatti un effetto di maggiore ossigenazione dei tessuti, e una conseguente riabilitazione del microcircolo arterioso. Non è consigliata per donne in gravidanza o persone soggette a patologie cardiache in quanto l’effetto vasodilatatorio della terapia può avere effetti collaterali.


In questo sito Web utilizziamo strumenti (direttamente o di terze parti) che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy